Tu sei qui

Il nutrimento (schema essenziale)

Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio 2021

Nella nostra società ci piacciono molto i sapori dolci (cfr. il video "Una società ingozzata di zucchero nel corpo e nella mente", di Andrea Cionci). Nel mio articolo precedente (L'ultima religione), citando Dante, avevo appena finito di scrivere che i demoni (o predatori, o ladri di vita, o ingannatori) si nutrono delle nostre emozioni negative. Tra l'altro, è nozione acquisita che la paura causa malattie. Ma allora, di cosa si nutre l'essere umano, per lo meno quando lo fa in maniera sana e funzionale alla vita? Provo a dare una risposta, tramite uno schema essenziale (scritto senza pretesa di esaustività o correttezza)...
 

  • ANIMA (parte femminile)
    L'anima si nutre di sentimenti positivi, di fede positiva, ed è quindi nutrita dai mezzi e dalle pratiche animiche che elicitano tali sentimenti e tale fede. L'anima si nutre anche della comunione con le altre anime. L'unica malattia di cui può soffrire l'anima è la solitudine, tanto cara ai demoni.
     
  • MENTE (energia creatrice)
    La mente si nutre di studio, ragionamento, sguardo profondo, creatività. E' molto subdolo il concetto che la "mente mente": questa svalutazione della nostra mente non è di alcun aiuto, anzi, può porci in una posizione di sfiducia verso noi stessi (sfiducia di cui i demoni si nutrono). E' invece assai più verosimile e di aiuto la consapevolezza che la "mente crea", essendo noi i creatori dell'universo. Quest'opera creatrice, però, può produrre come scarti dei veleni mentali (preconcetti, pregiudizi, previsioni, ecc.), di cui ogni tanto la mente ha bisogno di purgarsi se non vuole ammalarsi.
     
  • SPIRITO (parte maschile)
    Lo spirito si nutre della lotta (rispettosa verso di sé e verso gli altri) per realizzare i propri desideri. Il suo nutriente preferito è il coraggio, che è anche il principale antidoto contro tanti demoni. E' implicito che una lotta basata sul desiderio di prevaricare gli altri e di gonfiare il proprio narcisismo, ovvero la tipica competizione neoliberista tanto cara all'attuale sistema economico, non nutre lo spirito ma i demoni. Stesso discorso quando la lotta "per la sopravvivenza" implica una svalutazione di sé e della propria dignità.
     
  • CORPO
    Il corpo adulto può nutrirsi di rasayana (almeno in certi periodi) accompagnati da piccole quantità di cibo, ottenuto con gratitudine e rispetto verso le vite che mangiamo; dopo l'allattamento al seno, il corpo è predisposto per ricevere cibo non cruento, vegetale. Il corpo può nutrirsi anche di se stesso (autofagia) durante il digiuno. Cfr. "Non mangiare oltre l’ora di pranzo: digiuno intermittente tra religione e scienza". La sovrabbondanza di cibo e il cibo prodotto con crudeltà nutrono i demoni.

 
Detto ciò, aggiungerei:

  • COS'È LA VITA
    La vita è relazione.
     
  • SCOPO DELLA VITA
    Lo scopo della vita è creare relazioni armoniose.
     
  • PERCHÉ ESISTE LA VITA
    La risposta può essere nello sguardo innocente, meravigliato e gioioso di un bambino.

Francesco Galgani,
21 gennaio 2021

Classificazione: